· Città del Vaticano ·

I contributi della Fondazione Migrantes

Nei popoli in fuga il volto di Cristo

25 settembre 2021
L’Afghanistan e il suo dramma, le ore di angoscia e la situazione che hanno vissuto e vivono le persone nello Stato asiatico sono al centro dei contributi e materiali che la Fondazione Migrantes, organismo pastorale della Conferenza episcopale italiana, ha raccolto per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, le cui celebrazioni ufficiali si svolgono quest’anno nelle Marche. Macerata, Pesaro, Fano, San Benedetto del Tronto: in queste città come in molte parrocchie tante le iniziative organizzate, con il momento clou rappresentato dalla messa nella basilica di Loreto domani, 26 settembre, presieduta dall’arcivescovo di Pesaro, Piero Coccia, presidente della Conferenza episcopale marchigiana. La scelta non è a caso: gli abitanti della regione, prima della Grande guerra, arrivarono a rappresentare, dopo la massiccia ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno