· Città del Vaticano ·

In Afghanistan i talebani ripristinano le esecuzioni

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
25 settembre 2021
Kabul , 25. Torna il terrore in Afghanistan. I talebani si preparano a ripristinare le esecuzioni dei condannati per omicidio e le amputazioni di arti dei condannati per furto, ma forse non in pubblico. Lo ha annunciato Nooruddin Turabi, uno dei fondatori del movimento talebano. «La nuova situazione in Afghanistan riflette un fallimento per la comunità internazionale, ma la fine delle operazioni militari non è la fine dell’impegno europeo con gli afghani. Vogliamo evitare qualsiasi catastrofe umanitaria e preservare il più possibile le conquiste degli ultimi vent’anni, in particolare per i diritti delle donne e delle ragazze». Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel nel suo intervento all’Assemblea generale dell’Onu.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno