· Città del Vaticano ·

Approfondimenti

Sport e salute mentale

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
24 settembre 2021
All’indomani della caldissima estate sportiva italiana, dal tumulto dei molti festeggiamenti è emerso un argomento che a sorpresa ha velocemente polarizzato l’attenzione di tutti: l’importanza della salute mentale. Il benessere psicologico dei nostri atleti alle Olimpiadi e agli Europei di calcio è stato discusso e analizzato tanto quanto (se non di più) il loro stato fisico: dagli effetti portati dal lavoro di Marcell Jacobs (due medaglie d’oro alle Olimpiadi di Tokio) con la sua mental coach Nicoletta Romanazzi alle “tattiche psicologiche” messe in campo da Giorgio Chiellini e compagni nelle partite più difficili dei recenti Campionati europei di calcio. C’era già stato però un momento negli ultimi mesi in cui si era parlato molto di salute mentale: nel corso della pandemia, soprattutto ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno