· Città del Vaticano ·

Si dimette l’inviato speciale statunitense ad Haiti

24 settembre 2021
Port-au-Prince, 24. Si è dimesso ieri l’inviato speciale Usa ad Haiti, Daniel Foote. In una lettera al Dipartimento di Stato Foote ha denunciato senza mezzi termini «il trattamento disumano» riservato ai migranti haitiani e ha attaccato la politica dei rimpatri forzati definita «sbagliata e controproducente». Una politica, scrive, «a cui non voglio essere assolutamente associato», fatta di «interventi che hanno prodotto e stanno producendo solo risultati catastrofici». «Le mie raccomandazioni sono state ignorate e messe da parte» ha sottolineato ancora il diplomatico di lungo corso che il presidente Joe Biden aveva nominato nel luglio scorso inviato speciale a Port-au-Prince, dopo l’assassinio del presidente haitiano Jovenel Moïse. Secca la risposta del Dipartimento ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno