· Città del Vaticano ·

Dalle periferie

24 settembre 2021
Protesta contro la fame in BrasileAttivisti irrompono nella sede della Borsa Alcuni attivisti dei movimenti sociali hanno occupato ieri, giovedì, la sede della Borsa brasiliana a San Paolo, in segno di protesta «contro la disoccupazione, l’inflazione e la fame». Lo ha reso noto il portale di notizie G1. Secondo i manifestanti, tra cui il Movimento dei lavoratori senzatetto, il luogo dell’atto è stato scelto perché le quote delle grandi aziende erano in rialzo fino alla metà di quest’anno, a causa della crescita dell’1,2 per cento del Prodotto interno lordo, ma l’espansione è stata disomogenea e, soprattutto, ha lasciato fuori la classe di reddito inferiore. In un anno, si stima, il numero dei milionari brasiliani è raddoppiato, mentre è aumentata la povertà. Messico: ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno