· Città del Vaticano ·

Dal mondo

23 settembre 2021
In aumento gli omicidinegli Stati Uniti Nel 2020, gli Stati Uniti hanno registrato il più alto incremento di omicidi da quando si è cominciato a registrarne il numero a livello nazionale, nel 1960: più 29 per cento. I dati sono disponibili sul sito dell’Fbi, come scrive il quotidiano «The New York Times». La precedente percentuale era del 12,7 per cento, nel 1968, anno cruciale nel Paese delle lotte per i diritti civili. Il tasso nazionale di delitti — numero di omicidi ogni 100.000 abitanti — resta comunque ancora un terzo sotto quello dei primi anni '90. Al via in Cile la campagna elettoraleper il voto di novembre Ha preso il via ufficiale in Cile la campagna elettorale per le legislative, in programma il prossimo 21 novembre, il cui risultato si prospetta particolarmente incerto in un Paese che sta ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno