· Città del Vaticano ·

Impegno di Biden e Draghi per fronteggiare il covid-19

Cinquecento milioni di dosi di vaccino ai Paesi poveri

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
23 settembre 2021
New York , 23. «Siamo di fronte a una tragedia globale che ha già fatto 4,5 milioni di morti. Per questo dobbiamo fare di più per sconfiggere questa pandemia, e lo dobbiamo fare accelerando sul fronte dei vaccini». E’ l’appello lanciato ieri dal presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, agli oltre trenta leader mondiali che hanno partecipato al vertice sul covid-19, organizzato a margine della 76ª Assemblea generale delle Nazioni Unite. Il presidente ha annunciato che gli Stati Uniti doneranno altre cinquecento milioni di dosi di vaccino ai Paesi più poveri, grazie a un accordo raggiunto con la società Pfizer-BioNTech. Anche l’Italia, ha reso noto nel suo intervento il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, triplicherà gli sforzi, distribuendo ben 45 milioni di dosi. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno