· Città del Vaticano ·

Guterres contro la nuova guerra fredda

21 settembre 2021
In seguito alle forti reazioni diplomatiche causate dal nuovo accordo fra Stati Uniti, Regno Unito e Australia sulla sicurezza dell’area Indo-Pacifica, il segretario generale dell’Onu António Guterres ha espresso la sua preoccupazione per le implicazioni internazionali dell’atto. Alla vigilia della 76ª Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Guterres ha infatti dichiarato all’agenzia di stampa statunitense Associated Press la necessità impellente di rafforzare i rapporti diplomatici fra Stati Uniti e Cina, da lui definiti come «completamente disfunzionali». Pur riconoscendo l’esistenza di evidenti divergenze fra i due Paesi, specialmente riguardo ai diritti umani, l’economia, la cyber-sicurezza e la giurisdizione sul Mar Cinese Meridionale, Guterres ha rimarcato la possibilità di trovare un terreno ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno