· Città del Vaticano ·

Parigi richiama gli ambasciatori in Australia e negli Usa

L’intesa sui sottomarini diventa un caso diplomatico

18 settembre 2021
Canberra , 18. L’alleanza strategica per la sicurezza nell’area Indo-Pacifico (Aukus), annunciata da Australia, Regno Unito e Stati Uniti — che prevede di dotare l’Australia di una flotta di sottomarini a propulsione nucleare ignorando l’accordo di collaborazione con la Francia per l’acquisto di sottomarini — continua a preoccupare non poco la comunità internazionale. Parigi ha deciso di richiamare i suoi ambasciatori a Washington e a Canberra per consultazioni in merito al nuovo patto militare. Una decisione giustificata dalla «gravità eccezionale» degli annunci fatti lo scorso 15 settembre dall’Australia e dagli Usa, ha fatto sapere il ministro degli Esteri, Jean-Yves Le Drian. L’Australia ha espresso rammarico per la decisione senza precedenti di Parigi e dichiarato che «apprezza le sue relazioni ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno