· Città del Vaticano ·

Il capitolo generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice

Docilità all’ascolto della parola di Dio

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 settembre 2021
Il tema che vede impegnate a Roma presso la Curia generalizia, dal 17 settembre al 24 ottobre, nel xxiv capitolo generale le 172 Figlie di Maria Ausiliatrice provenienti dai cinque continenti è preceduto, non a caso, dal versetto 2,5 del Vangelo di Giovanni: «“Fate tutto quello che Egli vi dirà”. Comunità generative di vita nel cuore della contemporaneità». L’accento è posto sulla docilità all’ascolto della parola di Dio, ma «anche sull’essere comunità generative — spiega la superiora generale madre Yvonne Reungoat — in cui si concentra l’urgenza di rendere più vivo, più brillante il nostro carisma che è un dono di Dio per la felicità dei giovani e di riscoprire la dimensione materna e femminile del carisma a cui siamo chiamate, oggi, come ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno