· Città del Vaticano ·

Diecimila migranti ammassati sotto un ponte

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 settembre 2021

Washington , 17. Cresce l’emergenza migranti al confine tra Stati Uniti e Messico, dove oltre 10.000 persone — in maggioranza originarie di Haiti — sono state ammassate negli ultimi giorni dalle autorità del Texas sotto un ponte che collega la città di Del Rio con quella messicana di Ciudad Acuña, nello Stato frontaliero di Coahuila.

Dopo avere attraversato il fiume Rio Grande, i migranti — provenienti anche da Cuba, Venezuela e Nicaragua — sono stati raccolti in un improvvisato campo di accoglienza sotto il ponte (il Del Rio International Bridge), in pessime condizioni igienico-sanitarie e con temperature vicine ai 40 gradi.

La situazione rischia però di provocare una nuova emergenza umanitaria. La sistemazione sotto è infatti molto precaria e priva dei servizi di base.

I flussi migratori registrati verso gli Stati Uniti sono cresciuti negli ultimi mesi. Secondo i dati forniti dall’Amministrazione statunitense, i fermati al confine con il Messico a luglio hanno superato quota 200.000 per la prima volta da 21 anni, mentre ad agosto le persone trattenute sono state oltre 195.000.

Il confine tra Texas e Messico ha registrato un numero record di arrivi da quando il presidente democratico, Joe Biden, è entrato in carica a gennaio ed è già stato al centro di una crisi politica. Secondo il quotidiano «The Washington Post», molti dei migranti haitiani si sono messi in marcia dopo il terremoto del 2010, stabilendosi in un primo tempo in Brasile o in Cile. Ma la crisi scatenata dalla pandemia di covid-19 li ha ora spinti verso gli Stati Uniti.

La polizia di frontiera statunitense ha fatto sapere di avere rafforzato il personale impegnato nell’area, per facilitare «un processo sicuro, umano e ordinato», fornendo tra l’altro acqua potabile. «Per prevenire le malattie legate al caldo, l’area ombreggiata sotto il Del Rio International Bridge fa da sosta temporanea», ha spiegato l’agenzia del Border Patrol, in attesa che vengano valutate le richieste di asilo. Ma la situazione desta allarme e si prospettano ulteriori arrivi.

Il governatore del Texas, il repubblicano Greg Abbott, ha annunciato la chiusura di sei valichi di frontiera con il Messico.

Il sindaco di Del Rio, il democratico Bruno Lozano, ha esortato l’amministrazione Biden a «riconoscere la gravità della crisi, che può avere gravi conseguenze per la sicurezza e la salute». Lozano ha anche fatto notare che se gli agenti si concentrano a Del Rio, il resto del confine, lungo circa 400 chilometri, verrà lasciato incustodito.

Washington ha ridotto i voli di rimpatrio verso Haiti dopo la crisi innescata dall’assassinio del presidente Moïse, a luglio scorso. Solo nel 2021, secondo i dati ufficiali di Washington, sono entrati negli Stati Uniti circa 30.000 haitiani.