· Città del Vaticano ·

Il saluto al termine della messa a Šaštín

Vi porto tutti nel cuore

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 settembre 2021

Al termine della messa celebrata presso il santuario nazionale di Šaštín, nella mattina di mercoledì 15 settembre, il Papa si è congedato dai fedeli slovacchi con queste parole.

Cari fratelli e sorelle!

È giunto ormai il momento di congedarmi dal vostro Paese. In questa Eucaristia ho reso grazie a Dio per avermi donato di venire in mezzo a voi; e di concludere il mio pellegrinaggio nell’abbraccio devoto del vostro popolo, celebrando insieme la grande festa religiosa e nazionale della Patrona, la Vergine Addolorata.

Ringrazio di cuore voi, cari fratelli Vescovi, per tutta la preparazione e l’accoglienza. Rinnovo la mia riconoscenza alla Signora Presidente della Repubblica e alle Autorità civili. Sono grato a tutti coloro che in diversi modi hanno collaborato, soprattutto con la loro preghiera. E sono lieto di rinnovare il mio saluto ai Membri e agli Osservatori del Consiglio Ecumenico delle Chiese che ci onorano con la loro presenza.

Vi porto tutti nel cuore. Ďakujem všetkým! [Grazie a tutti!]