· Città del Vaticano ·

Segno d’amore

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
14 settembre 2021
Gesù Cristo in contemplazione davanti alla Croce. È una scena pittorica, un raro caso, un ossimoro nella vita di Cristo, legata all’iconografia dell’Osservanza francescana. E ora, nella festa dell’Esaltazione della Santa Croce, entra in gioco questa scena — in realtà assente nella narrazione evangelica — di Cristo in preghiera dinanzi alla Croce, negli importanti affreschi appartenenti con molta probabilità alla scuola del pittore di Valduggia (Vercelli) Gaudenzio Ferrari (nato fra il 1475 e il 1480, morto nel 1546) recentemente portati alla luce sulla controfacciata della chiesa di San Pietro in Trobaso, frazione di Verbania, nella diocesi di Novara. «Un ciclo pittorico in piena regola, da far rimanere a bocca aperta per lo stupore della mano che li ha dipinti», spiega il vescovo Franco Giulio ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno