· Città del Vaticano ·

In miseria tre quarti della popolazione

Per il Libano al tracollo un miliardo dall’Fmi

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
14 settembre 2021
Beirut, 14. Il Libano riceverà in settimana 1,135 miliardi di dollari dal Fondo monetario internazionale (Fmi). Fino all’ultimo le trattative non erano state scontate: osservatori interni, interpellati dalle agenzie, avevano detto: «Le trattative con l’Fmi non saranno una passeggiata nel parco». Alla fine l’annuncio di un primo finanziamento è arrivato. Per il Libano assediato dalla mancanza di tutto da oltre un anno, da quando una terrificante esplosione ha devastato il porto uccidendo 215 persone e causando le dimissioni del primo ministro, il cammino è ancora lungo. Il Fondo monetario internazionale non è il solo interlocutore dell’attuale premier Najib Mikati, che riprende le redini dell’amministrazione dopo 13 mesi di crisi di governo. Tredici mesi in cui il Paese ha visto precipitare ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno