· Città del Vaticano ·

Le domande dei poeti

John Keats le capre e il senso della vita

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
14 settembre 2021
«Tutta la notte quel belato. Quel canto, o come si può chiamare la voce struggente, le tre voci che si intrecciano, si attendono e rilanciano». La scelta delle parole, nel testo di Davide Rondoni che accompagna il cd Miserere (Roma, Nubes Musica in libri, 2021, pagine 61, euro 15) è volutamente irritante, come dissonanti, a tratti, sono i cantori che fondono le loro voci raggiungendo frequenze metalliche, angoscianti come lamiere su cui stride una punta di ferro. A tratti insostenibili, come d’altra parte è sempre la sofferenza quando è intensa, ostinata; insostenibile, come ascoltare il grido di un bambino malato. Ma di un canto si tratta, «canto che si alza dal cuore dell’Italia. Come se qualcosa nel mezzo, nella pancia, nella radice del fiato di questa terra splendida e ferita prendesse ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno