· Città del Vaticano ·

Ripresi i bombardamenti su Idlib

09 settembre 2021
Damasco , 9. Non si ferma la lunga scia di sangue in Siria. L’Osservatorio nazionale per i diritti umani (l’Ufficio informazioni che dalla sua sede di Coventry documenta l’abuso dei diritti umani in Siria) ha riferito dell’uccisione di una donna, e del ferimento di un bambino, durante un bombardamento dei militari governativi nella regione nordoccidentale di Idlib. L’attacco ha avuto luogo poche ore dopo l’uccisione di quattro civili — una intera famiglia — nella stessa zona, fuori dal controllo governativo e presa di mira regolarmente dalle forze armate di Damasco. La regione di Idlib è sotto influenza diretta turca ed è gestita da una coalizione di gruppi armati di orientamento qaedista. Si tratta, secondo l’Osservatorio, dei primi bombardamenti su Idlib dopo circa dieci mesi. Nella regione è in vigore un ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno