· Città del Vaticano ·

Da gennaio a oggi

Messico, 46 morti alla frontiera con gli Usa

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 settembre 2021
Città del Messico, 7 Sono decine i migranti morti dall’inizio dell’anno mentre tentavano di raggiungere gli Stati Uniti dal Messico. I dati diffusi dalle autorità messicane parlano, infatti, di 46 corpi ritrovati tra gennaio e agosto. Persone morte tentando, magari per l’ennesima volta, di passare il confine. Tra loro anche un bambino, secondo quanto riportato dall’Istituto nazionale per le migrazioni (Ins). Ventidue migranti sono morti annegati mentre tentavano di attraversare il Rio Grande. Altri sono caduti dai treni o dai muri, sono stati aggrediti, rapinati, picchiati. Alcuni non hanno sopportato la fame e sono morti di stenti. A chi è mancata l’acqua a chi il cibo. Non sono mancati gli avvelenati ma solo perché l’alcool viene considerato un surrogato del conforto in una situazione estrema. La ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno