· Città del Vaticano ·

In Argentina è stato proclamato beato Mamerto de la Ascensión Esquiú

Missionario e pastore

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
06 settembre 2021
«Fu un vescovo missionario che si dedicò a visitare tutte le comunità della sua estesa diocesi», e fu «un vescovo pastore, che si distinse per la sua umiltà, la sua povertà e l'austerità della sua vita». Così il cardinale Luis Héctor Villalba, arcivescovo emerito di Tucumán, ha descritto il profilo di Mamerto de la Ascensión Esquiú y Medina durante il rito di beatificazione presieduto, in rappresentanza di Papa Francesco, sabato 4 settembre, nella spianata della chiesa di San José di Piedra Blanca, nella provincia argentina di Catamarca, a pochi metri dalla casa dove il nuovo beato era nato nel 1826. Il nuovo beato, dell’ordine dei Frati minori — che fu vescovo di Córdoba dal 1880 al 1883 — «è un modello da ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno