· Città del Vaticano ·

In Italia situazione particolarmente grave sulla Marmolada, sull’Adamello e sulla Vedretta

I ghiacciai si ritirano E con loro la nostra memoria

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
06 settembre 2021
Marmolada, Adamello, Vedretta lunga. Ogni anno i ghiacciai d’Italia arretrano di metri, sotto gli effetti nefasti del cambiamento climatico. Sull’Adamello, la formazione più estesa, spariscono 14 milioni di metri cubi di acqua, pari a 5.600 piscine olimpioniche. Le dimensioni sono passate dai circa 19 chilometri quadrati del 1957 ai circa 17,7 del 2015. Sebbene lo spessore del ghiacciaio sia notevole (sono stati misurati 270 metri a Pian della Neve nel 2016), negli ultimi anni si sta registrando anche una progressiva riduzione pari a 10-12 metri dal 2016 a oggi. Dati analoghi si rilevano anche sulla Marmolada, dove il ghiacciaio, come rilevato dai glaciologhi dell’Università di Padova, si ritrae ogni anno di ben 6 metri. Considerata la velocità usuale delle trasformazioni orografiche, è un’enormità. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno