· Città del Vaticano ·

Pedagogia della mediazione

04 settembre 2021
«Preoccupati dall’aumento delle tensioni internazionali e dal ricorso sempre più deciso alla violenza nei conflitti nazionali e internazionali», i “leaders pour la Paix” intendono mettersi «al servizio di un multilateralismo inclusivo basato sulla pedagogia della pace, della mediazione e della partecipazione di tutti gli attori della società». Così l’ex primo ministro francese Jean-Pierre Raffarin ha presentato a Papa Francesco le finalità dell’organizzazione apolitica e multiculturale da lui presieduta, che riunisce uomini e donne esperti di politica, provenienti da ogni angolo del mondo, senza distinzione di religione. «Le tragedie dei migranti, le gravi cicatrici della pandemia, le ansie dei giovani, le parallele escalation di egoismo, violenza e disperazione, sono al centro ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno