· Città del Vaticano ·

L’Unione africana sollecita l’Etiopia a garantire l’accesso degli aiuti umanitari nel Tigray

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
04 settembre 2021
Addis Abeba , 4. L’Unione africana (Ua) ha sollecitato il governo dell’Etiopia a impegnarsi per garantire l’accesso degli aiuti umanitari nello Stato settentrionale del Tigray, da oltre dieci mesi sconvolto da intensi combattimenti tra l'esercito di Addis Abeba e le forze della regione. L’obiettivo è prevenirne la carestia, mentre i cooperanti lottano per raggiungere persone ormai allo stremo. «Sappiamo che il governo sta facendo del suo meglio, ma vogliamo che sia fatto di più per garantire che le persone non siano affamate», ha dichiarato ai giornalisti Bankole Adeoye, commissario dell’Ua per gli Affari politici, la Pace e la Sicurezza. Le parti in lotta si accusano a vicenda di impedire ai convogli umanitari il raggiungimento di migliaia di persone in grave difficoltà.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno