· Città del Vaticano ·

Ricreare la comunità cristiana

03 settembre 2021
È di settantatré anni fa, ma conserva spunti di grande attualità, il libro «Un grande apôtre du soin des âmes: saint Grégoire», La vie spirituelle 79 (1948, pp. 153-166), del prete e canonico belga Rodolphe Hoornaert (1886-1969). In occasione della memoria liturgica del santo, riproponiamo stralci dalle pagine 162-165. Non c’è chi non veda quanto le circostanze nelle quali viviamo sono simili all’epoca di Gregorio, quando la storia ha virato. Anche noi ci troviamo a un tornante. [...] Cosa fare? Esattamente ciò che ha fatto Gregorio. In primo luogo ricreare la comunità cristiana. È il lavoro pastorale di conservazione. Senza cedere in nulla della rectitudo, sempre fedeli al dogma, sappiamo adattarci. Combattiamo l’individualismo religioso che ha sfigurato il ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno