· Città del Vaticano ·

Finisce l’era della benzina al piombo

02 settembre 2021
Quando solo pochi giorni fa, le stazioni di servizio in Algeria hanno smesso di fornire benzina al piombo, l'uso di questo pericoloso carburante è terminato in tutto il mondo, ponendo fine ai suoi effetti negativi sulla salute e sull'economia. Secondo il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente l'uso del piombo-tetraetile come additivo alla benzina per migliorare le prestazioni del motore, introdotto nel 1922, è stato un vero disastro per l'ambiente e la salute pubblica nel mondo. I danni causati da questo prodotto sono impressionanti. La benzina con piombo provoca, infatti, malattie cardiache, ictus e cancro. Colpisce, inoltre, lo sviluppo del cervello umano, specialmente nei bambini. Studi scientifici attestano che l’inquinamento causato da questo carburante riduce da 5 a 10 punti il quoziente intellettivo. I dati ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno