· Città del Vaticano ·

Luca Serianni al Festival della Mente di Sarzana

Una «Commedia» di parole

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
31 agosto 2021
Nel cuore della Lunigiana, sul versante orientale del fiume Magra, erede dell’antica città romana di Luni, al confine tra Toscana e Liguria, Sarzana è un angolo incantevole di mondo con splendide mura che racchiudono vie strette, case dai colori luminosi, chiese, palazzi gentilizi. A farle da ghirlanda una natura bellissima dove la zona collinosa cede dolcemente a un fondovalle che si spinge fino alla marina e dove il verde di olivi, viti, alberi da frutto, castagni si accompagna ai profumi di una cucina saporosa e antica e all’aroma del Vermentino, il celebre vitigno a bacca bianca che predilige il sole e la salsedine di questi terreni sabbiosi in prossimità del mare. A Sarzana, in un giorno di ottobre del 1306, arrivò Dante che, exul immeritus, aveva trovato ospitalità presso la corte dei Malaspina. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno