· Città del Vaticano ·

In aumento scontri tribali, rapine e sequestri

Sudan: allarme violenze nel Blue Nile

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
24 agosto 2021
Khartoum , 24. Negli ultimi sei mesi, nello Stato sudanese del Blue Nile — e nelle montagne di Nuba del Sud Kordofan — sono in drastico aumento i combattimenti tribali, le rapine a mano armata e i rapimenti, facendo crescere il numero di morti e feriti in queste zone. Lo ha reso noto l’Organizzazione sudanese per i diritti umani e lo sviluppo (Hudo), tramite un rapporto sulle violazioni dei diritti umani registrate in quelle zone. Durante la prima metà di quest’anno, i monitor di Hudo hanno registrato nove arresti arbitrari, 20 omicidi, due stupri, una violazione dei diritti religiosi, e altri 32 incidenti violenti (aggressioni, rapine a mano armata, rapimenti). Tuttavia, molti altri incidenti potrebbero essere avvenuti senza essere registrati. Dalla nota si apprende che le rapine a mano armata sono state registrate ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno