· Città del Vaticano ·

Santa Rosa da Lima

In volo verso Dio

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
24 agosto 2021
Un nome in cui risiede tutta la sua dolcezza: Rosa. Scriveva il poeta e mistico tedesco del Seicento, Angelus Silesius, che la rosa nasce senza un motivo: «Fiorisce perché fiorisce; non pensa a sé, non si chiede se la si veda oppure no». Rosa da Lima non si è mai posta la domanda se qualcuno la vedesse, anzi ha cercato di nascondersi alla vista di tutti, per l’intera sua vita. Il mondo, per lei, era una piccola cella di pochi metri quadrati. In questo piccolo cantuccio ha vissuto la sua ascesi a Dio grazie ai doni e ai carismi che il Signore le ha voluto concedere: visioni mistiche, miracoli, profezie e bilocazione. Rosa da Lima è un fiore speciale: i suoi petali sono tutti diversi fra loro, così come diversi sono i tratti della sua personalità. Sfogliare le pagine della sua ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno