· Città del Vaticano ·

Incontro con Dio

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
21 agosto 2021
Né vacanza, né rilassamento, ma incontro con Dio, al riparo dalle turbolenze dell’esistenza: così viene definito il riposo dal domenicano Philippe Lefebvre, che insegna l’Antico Testamento all’Università di Friburgo, in Svizzera. In un’intervista rilasciata a fra’ Baptiste de l’Assomption per la rivista «Carmel», stampata in Francia — di cui pubblichiamo qui di seguito ampi stralci in una traduzione in italiano — il biblista evidenzia che la parola “riposo” appare subito nei primi capitoli della Genesi e viene impersonata in particolare da Noè. Il luogo per eccellenza per raggiungere questo stato, prosegue il religioso, è la chiesa, erede del Tempio nelle sacre Scritture. Il riposo, sottolinea inoltre Lefebvre, può anche dimostrarsi un’arma ideale per preservarsi dalle numerose ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno