· Città del Vaticano ·

Appello dell’Unicef per mezzo milione di bambini

Haiti: dopo il sisma la tempesta Grace

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 agosto 2021
Port-Au-Prince , 18. È salito a 1.941 morti, circa diecimila feriti e più di ottantaquattromila abitazioni distrutte il bilancio provvisorio stilato ieri dalla Protezione civile di Haiti, causato dal terremoto di intensità 7.2 che in pochi secondi sabato scorso, 14 agosto, ha devastato la parte meridionale dello Stato caraibico. Sono migliaia le persone che, al momento, nei dipartimenti haitiani di Grande-Anse, di South e di Nippes stanno dormendo all’aperto senza un riparo e che, inermi, hanno bisogno praticamente di tutto, avendo perso ogni cosa. Ingenti i danni anche alle infrastrutture pubbliche, compresi ospedali, scuole e ponti. Le operazioni di ricerca dei superstiti — dalle macerie, i soccorritori hanno estratto 34 persone vive nelle ultime 48 ore — proseguono a ritmo serrato. Una lotta contro il tempo, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno