· Città del Vaticano ·

La conquista di Kabul

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 agosto 2021
La conquista della capitale Kabul e della città di Jalalabad da parte dei Talebani ha coinciso con la fine della lunga guerra civile che, per oltre vent’anni, ha insanguinato l’Afghanistan. Gli osservatori internazionali sono rimasti colpiti tanto dall’esito del conflitto, inimmaginabile alcuni mesi fa quanto dalla rapidità con cui le forze governative sono collassate di fronte all’avanzata dei ribelli islamisti. Elemento chiave, in questo senso, è stato il ritiro del corpo di spedizione delle forze armate americane completato poco più di un mese fa. All’inizio di luglio il governo centrale controllava centoquarantuno distretti, i Talebani ne occupavano novanta ed altri centoquarantasei erano contestati tra le parti. Il quindici agosto i Talebani dominavano trecentoquaranticinque distretti, quarantuno erano ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno