· Città del Vaticano ·

Hic sunt leones

Troppa euforia sulla presunta crescita africana

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 agosto 2021
La crisi economica generata in Africa dalla pandemia di covid-19 è allarmante e le misure finora messe in campo non sembrano essere in grado di contrastare quello che potrebbe essere un vero e proprio tsunami. Da rilevare anzitutto che nel 2020 il continente africano è entrato in recessione per la prima volta nell’arco di 25 anni. Il covid-19 ha messo in ginocchio i Paesi a vocazione turistica, oltre ad aver penalizzato fortemente quelle economie esportatrici di fonti energetiche (petrolio in primis) e a quelle che dispongono di altre risorse, oltre ad acuire a dismisura le disuguaglianze. Da rilevare che lo scorso anno, la spesa pubblica in tutta l’Africa è aumentata; i governi, infatti, hanno tentato di far fronte non solo all’emergenza sanitaria, ma hanno anche adottato, a seconda dei Paesi, delle strategie per ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno