· Città del Vaticano ·

Un libro ripercorre la storia del Muro a partire dalla fuga in mongolfiera delle famiglie Wetzel e Strelczyk

Quel desiderio di libertà che abbatte ogni confine

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
12 agosto 2021
Numerose furono le fughe da Berlino est a Berlino ovest, ovvero dal socialismo reale di stampo sovietico all’Occidente libero. L’ostacolo alla fuga era rappresentato dal famigerato Muro (caduto il 9 novembre 1989), espressione del confine fra due ideologie. Tra gli ardimentosi tentativi di valicare quel Muro — che si prolungava attraverso recinzioni, fossati e sorveglianza armata — spicca quello che venne realizzato in mongolfiera e che vide protagoniste le famiglie Wetzel e Strelczyk. Un’intervista esclusiva a Gunter Wetzel, artefice di quella spettacolare fuga, è contenuta nel coinvolgente libro del giornalista Lucio Rizzica, Confine invisibile. Così volammo via dalla Germania Est (Formigine, Infinito Edizioni, 2021, pagine 206, euro 14), con prefazione di Alexandra Hildebrandt, introduzione di Gordon Freiherr von Godin e ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno