· Città del Vaticano ·

Lituania, un muro per fermare i migranti

12 agosto 2021
Vilnius, 12. La Lituania erigerà un muro di 500 chilometri lungo la frontiera, per arginare l’ondata migratoria che, in queste settimane, tracima dalla Belarus verso il Paese e la vicina Lettonia. Un muro difeso da militari, alto quattro metri, sormontato da filo spinato. Un’ «infrastruttura» che richiederà, ovviamente, tempo rispetto all’evolversi rapido ed all’instabilità della situazione ai confini della Ue. Nel frattempo la Lituania, riceverà un aiuto economico sostanzioso dall’Unione, come ha deciso ieri la Commissione di Bruxelles: 36 milioni per far fronte all’impatto sul Paese membro e, soprattutto, alle sofferenze delle migliaia di persone che, all’improvviso, hanno trovato un corridoio per la speranza e lo percorrono. Sono per quei quattromila fuggiaschi, ospitati in campi provvisori, i ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno