· Città del Vaticano ·

Il presidente della Conferenza episcopale argentina nella festa di san Cayetano

Per la dignità del lavoro

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 agosto 2021
Buenos Aires , 7. «Il lavoro è una realtà che fa parte della dignità più profonda dell’essere umano, è imitare Dio che crea. Oggi questa dignità è ferita perché abbiamo enormi problemi di disoccupazione, di perdita di lavoro, di angoscia» che portano le persone a vivere «una sensazione di impotenza, di esclusione dal mondo». Sono le parole del presidente della Conferenza episcopale argentina (Cea), il vescovo di San Isidro, Óscar Vicente Ojea Quintana, contenute nel messaggio diffuso per la festa di san Cayetano, venerato dai fedeli come “patrono del pane e del lavoro”, che ricorre oggi. Una celebrazione molto sentita dal popolo argentino, soprattutto in questi tempi di grandi patimenti: ogni anno, in tale occasione, migliaia di persone si mettono in ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno