· Città del Vaticano ·

«Another World: arte in città per immaginare il futuro». Un’iniziativa di rigenerazione urbana nel quartiere Vigne Nuove

La cultura che unisce

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 agosto 2021
Il filosofo e antropologo Claude Lévi-Strauss scrisse che la «cultura vuol dire stabilire legami. La cultura appartiene all’uomo che cerca di significare, di qualificare le relazioni che si trova a stabilire». L’arte è un fondamentale strumento culturale che attraverso il bello può permettere l’inclusione sociale, la partecipazione alle dinamiche della collettività e integrare le diversità: può educare. Il significato etimologico del verbo “educare” è infatti “condurre fuori”, quindi permettere lo sviluppo e l’affinamento delle proprie qualità interiori affinché possano uscire all’esterno. Quello che sta accadendo presso l’Asl Roma 1 di Via Dina Galli nel quartiere di Vigne Nuove è un esempio emblematico e pratico di queste considerazioni che, su carta, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno