· Città del Vaticano ·

Un volume sul rapporto fra il Sant’Uffizio e gli ebrei dal tardo medioevo alla metà dell’Ottocento

Storici, antropologi e inquisitori

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 agosto 2021
L’apertura, nel 1998, dell’Archivio della Congregazione per la dottrina della fede ha consentito di approfondire numerosi aspetti relativi alla struttura, al funzionamento e all’attività del Sant’Uffizio. Frutto di un imponente lavoro di scavo sulla documentazione lì conservata è l’importante volume curato da Marina Caffiero, con la collaborazione di Giuseppina Minchella, L’Inquisizione e gli ebrei. Nuove ricerche (Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2021, pagine 182, euro 32). Gli otto contributi offrono sguardi originali sul rapporto tra il Sant’Uffizio e gli ebrei in una cornice temporale molto estesa, che dal tardo medioevo si inoltra fino alla metà dell’Ottocento, permettendo di ripensare una serie di momenti decisivi per la costruzione dell’antisemitismo nell’Europa moderna e contemporanea. Non ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno