· Città del Vaticano ·

Risurrezione per il Libano

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 agosto 2021

La comunità internazionale ha il dovere di aiutare il Libano «a compiere un cammino di “risurrezione”, con gesti concreti, non soltanto con parole»: è il nuovo forte appello lanciato da Papa Francesco al termine dell’udienza generale di mercoledì 4 agosto, primo anniversario della terribile esplosione nel porto di Beirut «che ha provocato morte e distruzione». Nel salutare i gruppi di fedeli presenti nell’Aula Paolo vi e quelli collegati attraverso i media, Francesco ha rinnovato il suo «grande» desiderio di recarsi in visita nel Paese e ha espresso la speranza che «sia proficua» la conferenza internazionale dei donatori promossa dalla Francia e dalle Nazioni Unite, svoltasi nel pomeriggio a Parigi.