· Città del Vaticano ·

Il servizio per la tutela dei minori su iniziativa delle cinque diocesi del Lazio meridionale

Per la cura delle ferite

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
04 agosto 2021
Le cinque diocesi del Lazio meridionale (ovvero Gaeta, Anagni - Alatri, Frosinone - Veroli - Ferentino, Latina - Terracina - Sezze - Priverno, Sora - Cassino - Aquino - Pontecorvo) hanno dato vita al servizio interdiocesano per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili. Un segno di comunione tra le cinque Chiese del vasto e popoloso territorio a sud di Roma, voluto anche per dare attuazione alle norme emanate dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) e come risposta all’appello di Papa Francesco nella lotta intrapresa contro la pedofilia ed ogni forma di abuso nella Chiesa. «Questo è il tempo della cura delle ferite, dell’ascolto a chi non l’ha potuto ricevere finora, è il tempo di costruire una cultura della tutela e del rispetto dei minori, è il tempo di lavorare tutti insieme per avere sempre, come ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno