· Città del Vaticano ·

Si teme il disastro ambientale dopo l’esplosione in Germania

28 luglio 2021
Berlino, 28 . Dopo la catastrofica alluvione del 15 luglio abbattutasi sul Nordreno Vestfalia, la Germania è segnata da una nuova tragedia. Si teme il disastro ambientale dopo l’esplosione avvenuta ieri in un impianto di smaltimento dei rifiuti a Leverkusen, uno dei parchi chimici più grandi d’Europa. L’esplosione ha causato ieri la morte di almeno due persone e 31 feriti, di cui 5 molto gravi. I soccorritori sono impegnati nella ricerca disperata di alcuni lavoratori del sito ancora dispersi. Mentre si fa la conta dei danni, come detto, si teme il disastro ambientale per una nube tossica che si è estesa per oltre sessanta chilometri, fino a Dortmund. L’allarme diffuso, ieri, dalla protezione civile era quello di «pericolo estremo» per i gas tossici. Le autorità hanno raccomandato ai residenti ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno