· Città del Vaticano ·

A Bukavu i salesiani gestiscono corsi professionali per ragazzi di strada

Scuola e lavoro

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
28 luglio 2021
«Sono felice perché la maggior parte di essi trova un impiego» dice don Piero Gavioli, 79 anni, di cui 55 passati nella Repubblica Democratica del Congo Appresa alla scuola di Gesù, la sollecitudine per l’umanità dell’altro uomo — che muove a curare le sue ferite, sostenere le sue speranze, accompagnare i suoi giorni — genera incanti quotidiani e trasforma il mondo rendendolo una casa più giusta, in cui diventa bello per tutti abitare. Questa sollecitudine benedetta trasforma anche Bukavu, popolosa città della Repubblica Democratica del Congo. Qui risiede don Piero Gavioli, salesiano, 79 anni, di cui cinquantacinque trascorsi nel Paese africano. Ha vissuto circa quarant’anni a Lubumbashi, dove, oltre a guidare una parrocchia e a insegnare in seminario, è ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno