· Città del Vaticano ·

Il fascino discreto della spettrometria

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
28 luglio 2021
Né adeguata, né ribelle: semplicemente sé. La tigre di Noto (Milano, Neri Pozza, 2021, pagine 224, euro 17) di Simona Lo Iacono è un intreccio tra storie nella Storia, che si srotola ai nostri occhi attraverso lo sguardo e il corpo della protagonista, Marianna o Anna o ancora Anna Maria Ciccone. La lettura scorre fluida attraverso 31 capitoli, corrispondenti equamente a tre fasi della sua vita: il viaggio da Noto a Pisa, il periodo di Darmstadt, e, infine, quello pisano con il ritorno a Noto. Lo Iacono attinge dalla pregevole ricerca storica condotta dal neuroscienziato Marco Piccolino, a partire da documenti ufficiali in carta bollata, lettere di rettori, direttori di Dipartimento, prefetti che di Ciccone parlano: mai Marianna parla di sé. Le sue parole sono solo nelle sue pubblicazioni scientifiche. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno