· Città del Vaticano ·

Dalle periferie

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
23 luglio 2021
Oltre 335.000 i bimbi sfollati in Mozambico per gli attacchi jihadisti, appello dell’Unhcr È sempre più drammatica la situazione nel nord del Mozambico, soprattutto per i più piccoli. Il Paese è colpito dalla violenza terroristica e da un conflitto che dura ormai da quattro anni. Oltre 335.000 bambini sono stati sfollati nella provincia settentrionale di Cabo Delgado, epicentro degli attacchi jihadisti. Lo riferisce l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr). Tale cifra rappresenta quasi la metà delle 732.000 persone costrette dalle violenze ad abbandonare le proprie abitazioni. Migliaia di famiglie hanno cercato rifugio nelle province di Nampula, Niassa e Zambézia. «Nonostante gli sforzi delle autorità locali e delle agenzie umanitarie, i bisogni degli sfollati superano ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno