· Città del Vaticano ·

Ancora allerta per la catastrofica alluvione

Trecentomila sfollati in Cina

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
22 luglio 2021
Zhengzhou, 22. In trecentomila fuggono dalle catastrofiche inondazioni che hanno colpito la popolatissima provincia cinese dello Henan causando, secondo l’ultimo bilancio aggiornato, 33 vittime, soprattutto nella capitale Zhengzhou: qui le acque hanno invaso la metropolitana ed il fango ha trascinato via le persone nelle strade tramutate in fiumi. Si cercano ancora almeno altre otto persone scomparse nelle onde. La furia del maltempo si sta spostando al nord, dove è scattata l’allerta rosso per altre quattro città Xinxiang, Anyang, Hebi e Jiaozuo. E frenetica è l’attività di chi deve portare soccorso ma anche prevenire il peggiorare della situazione: nella città di Luoyang, secondo quanto riportato dalle agenzie, l’esercito è intervenuto su una diga che minacciava l’abitato, con un’esplosione ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno