· Città del Vaticano ·

Le sfide del G20 dell'ambiente e dell'energia che si apre a Napoli

È il momento di scelte coraggiose

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
22 luglio 2021

Fare scelte coraggiose e innovative in un momento di estrema gravità, senza lasciare nessuno indietro. A questo è chiamato il vertice del g 20 che si è aperto oggi a Napoli alla presenza dei ministri dell’ambiente e dell’energia delle venti economie più avanzate del pianeta, sotto la presidenza italiana. Molti i temi sul tavolo del summit che durerà due giorni: taglio delle emissioni, biodiversità, transizione ecologica, aree protette, economia circolare.

Il momento, come detto, è grave. Gli effetti del cambiamento climatico sono sempre più evidenti. Le catastrofiche inondazioni in Europa e Cina, così come i devastanti incendi negli Stati Uniti, in Canada e in Russia stanno lì a dimostrarlo. Ma non basta: a colpire sono gli effetti sociali di tutto questo. Ieri nella città siriana di Busayr, in una regione segnata non solo dal conflitto civile, ma anche da un’ondata di caldo senza precedenti, due famiglie si sono scontrate a colpi di arma da fuoco per accaparrarsi l’ultimo blocco di ghiaccio nel mercato. Durante la sparatoria sono morti un bambino e un anziano. Nel vicino Iran, nella regione del Khuzestan, da diversi giorni sono in corso manifestazioni per la grave mancanza di acqua.