· Città del Vaticano ·

Perú: Castillo apre a un governo

21 luglio 2021
Lima , 21. Il giorno dopo la sua proclamazione a capo di Stato, il presidente eletto del Perú, Pedro Castillo, ha rilasciato ieri, davanti a centinaia di seguaci, alcune dichiarazioni con cui si è impegnato a formare un governo costituito da personalità di vario orientamento politico e della società civile con l’obiettivo di cercare il consenso in una nazione divisa dopo il ballottaggio che lo ha visto affermarsi con uno scarto minimo di circa 44.000 voti su Keiko Fujimori. Chiedendo ai cittadini «tranquillità e serenità», Castillo ha sottolineato come la formazione del nuovo governo sia un’opportunità per dare spazio ai diversi settori del Paese. «Fare un governo di tutti i peruviani, di ogni sangue, senza alcuna discriminazione. Questo sarà il Governo dove ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno