· Città del Vaticano ·

Per il presidente Ramaphosa le violenze sono state pianificate e istigate

Oltre 200 vittime nei disordini in Sud Africa

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 luglio 2021
Johannesburg , 17. Continua inesorabilmente a salire il bilancio delle vittime nelle violente proteste che da circa una settimana affliggono il Sud Africa. Il totale delle persone che hanno perso la vita, stando all’ultimo aggiornamento fornito ieri dal ministro Kumbudzo Ntshaveni nel corso di un briefing, avrebbe superato le duecento unità, esattamente 212. E diverse centinaia sarebbero anche i feriti. I decessi sarebbero avvenuti esclusivamente nei dipartimenti di KwaZulu-Natal e Gauteng. Nell’agglomerato di Johannesburg (provincia di Gauteng) sono stati registrati altri sei decessi, portando il totale a 32, mentre nella provincia di Kwazulu-Natal, nel sud-est del Paese, al precedente bilancio si sono aggiunti altri 89 morti, portando il totale nella regione a 180. Il ministro, ha poi fornito i numeri degli arresti operati ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno