· Città del Vaticano ·

Morto un manifestante nella città di Shadegan

In Iran proteste per la scarsità d’acqua

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 luglio 2021
Teheran , 17. Un manifestante è stato ucciso ieri da un colpo d’arma da fuoco nel sud-ovest dell’Iran mentre partecipava a una protesta per la scarsità di acqua nella città di Shadegan, nella provincia del Khuzestan, colpita dalla siccità. Il governatore della contea, Omid Sabripour, ha attribuito l’uccisione a «opportunisti e rivoltosi». Sabripour ha affermato che gli autori dell’omicidio «hanno cercato di agitare la popolazione sparando in aria» e un «giovane abitante di Shadegan» è stato ucciso. L’agenzia Isna, che pure cita il governatore, fornisce però una versione dei fatti differente, secondo la quale gli spari sarebbero stati diretti sia ai manifestanti che alla polizia e la vittima sarebbe «un passante di 30 anni». Secondo i media, il ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno