· Città del Vaticano ·

Apre a Roma l’hub di Sant’Egidio

Vaccino per tutti

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 luglio 2021

È stato inaugurato martedì, presso i complesso del San Gallicano, nel cuore di Trastevere, l’hub vaccinale di Sant’Egidio. Tre le linee vaccinali, con la possibilità di somministrare 120 dosi ogni giorno di apertura. Ad accogliere le persone, in un’atmosfera festosa e serena, i volontari della Comunità — medici, infermieri, personale di segreteria — che si sono offerti gratuitamente per realizzare il primo centro dedicato a coloro che sarebbero rimasti esclusi dalla campagna di immunizzazione: anziani che da soli non sono riusciti a effettuare la prenotazione online — come Aldo, settantenne della Garbatella — senza dimora e immigrati in attesa di regolarizzazione.

«Questo hub parte da un semplice principio: tutti hanno il diritto di vaccinarsi e il vaccino di ognuno è un aiuto alla salute di tutti», ha detto il presidente di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo. «Ci sono ancora migliaia di persone che non sono state raggiunte dalla campagna vaccinale, ma sono incluse in quella rete di contatti che Sant’Egidio tesse da anni con i poveri e nelle periferie. Non vogliamo abituarci ai morti. Oggi il nostro slogan è: più vita!».

All’inaugurazione del centro hanno partecipato il presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, l’assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, l’assessore regionale ai servizi sociali, Alessandra Troncarelli, e il direttore della Asl Roma i Angelo Tanese.

Presente anche il commissario straordinario per l’emergenza covid-19, generale Francesco Paolo Figliuolo, che ha affermato: «Siamo tutti qui a Sant’Egidio per fare qualcosa per quelli che, a causa della loro vulnerabilità, hanno bisogno di sentirsi chiamati e di venire in un centro che li sappia accogliere e coccolare meglio che da altre parti».

L’hub sarà aperto martedì e giovedì durante tutta l’estate e nei mesi seguenti, nella consapevolezza che, come ha affermato Papa Francesco nel pieno della pandemia, «ci si salva solo insieme». (massimiliano signifredi)