· Città del Vaticano ·

Il richiamo del capo dello stato italiano dopo le stragi in mare

Mattarella: i cartelli di divieto
non sono una risposta

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
06 luglio 2021

In una notte il mare restituisce 49 corpi di migranti, ritrovati come relitti sulla spiaggia di Sfax, Tunisia.

Non un solo naufragio, secondo un portavoce delle autorità locali, ma almeno cinque piccoli battelli colati a picco. La strage di Sfax, i corpi ributtati sulla costa da dove erano partire le imbarcazioni di migranti, interroga le coscienze: le parole del capo dello Stato italiano, Sergio Mattarella, in visita a Parigi, lo hanno sottolineato. «Qualcuno si illude che basti mettere il cartello di divieto d’ingresso dall’Africa» ha detto nell’incontro faccia a faccia con il presidente Macron, riferisce l’agenzia Ansa.

Concetto ripreso nel discorso ufficiale alla Sorbona, indirizzato interamente ai 27 paesi partner ed alla loro riluttanza a dotarsi di politiche sull’immigrazione comuni ed adeguate ai valori fondanti dell’Unione. Mattarella, non a caso, ha voluto ricordare che la spinta ad un’Europa unita e coesa nacque come reazione agli orrori ed ai crimini della seconda guerra mondiale. «Donne, bambini, uomini in fuga — ha detto Mattarella — difficilmente possono essere individuati come un nemico. Già all’epoca della seconda guerra mondiale l’indifferenza, se non l’aperta ostilità verso i profughi che bussavano alle frontiere, caratterizzò una stagione che sarebbe stata segnata da crimini efferati, dei quali l’umanità non deve perdere il ricordo». Il riferimento storico non poteva essere più chiaro. Ed il presidente ha anche voluto aggiungere che la questione attiene alle sorti stesse dell’Europa. In mancanza di una risposta adeguata, efficae e comune.

Ma il presidente Mattarella va oltre, definendo l’incapacità di «dare una risposta adeguata, efficace e comune», come «un vulnus recato alla coscienza europea».

Intanto, la Ocean Viking ha chiesto stamane un porto di sbarco all’Italia. La nave di Sos Mediterranee ospita 572 migranti, dopo che questa notte aveva preso a bordo altre 369 persone.