· Città del Vaticano ·

L’annuncio del viaggio all’Angelus

A settembre il Papa
in Ungheria e in Slovacchia

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 luglio 2021

«Sono lieto di annunciare che dal 12 al 15 settembre prossimo, a Dio piacendo, mi recherò in Slovacchia per fare una visita pastorale. Prima [la mattina della stessa domenica 12 settembre] concelebrerò in Budapest la messa conclusiva del Congresso eucaristico internazionale». Così Papa Francesco al termine dell’Angelus del 4 luglio ha annunciato il suo secondo viaggio del 2021, dopo quello ormai già “storico” in Iraq del marzo scorso, seguito a una lunga sosta dovuta alla pandemia.

Dalla finestra dello studio nel Palazzo apostolico il Pontefice ha chiesto di pregare per quanti stanno lavorando alla preparazione e all’organizzazione della visita, che — come reso noto subito dopo in una dichiarazione del direttore della Sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni — avviene «su invito delle autorità civili e delle Conferenze episcopali». Specificando che «il programma del viaggio sarà pubblicato a suo tempo», Bruni ha spiegato che la mattina di domenica 12, Papa Francesco sarà nella capitale ungherese e che successivamente, dal pomeriggio dello stesso giorno fino al 15, «si recherà in Slovacchia, visitando le città di Bratislava, Prešov, Košice e Šaštin».

L'Angelus