· Città del Vaticano ·

Corpus Domini

Diventare pane spezzato
per gli altri

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 giugno 2021

«Le nostre Eucaristie trasformano il mondo nella misura in cui noi ci lasciamo trasformare e diventiamo pane spezzato per gli altri». È quanto ha assicurato Papa Francesco nella messa del Corpus Domini celebrata domenica pomeriggio, 6 giugno, nella basilica di San Pietro. All’omelia il Pontefice ha commentato tre immagini proposte dal Vangelo della solennità: quella della brocca d’acqua, perché — ha spiegato — «è la sete di Dio che ci porta all’altare. Se manca la sete, le nostre celebrazioni diventano aride»; quella della grande sala al piano superiore, per ricordare che «la Chiesa dei perfetti e dei puri è una stanza in cui non c’è posto per nessuno», mentre «la Chiesa dalle porte aperte... è invece una sala grande dove tutti possono entrare», giusti e peccatori; e infine quella di Gesù che spezza il Pane, «gesto eucaristico per eccellenza, il gesto identitario della nostra fede».

L'omelia del Papa